top of page

VERBALE II – COMITATO ESECUTIVO

Societa’ Italiana di Psicoterapia Forense
Roma 10.10.2017 - Ore 13.30

Sono presenti: Carabellese Felice, Caretti Vincenzo, Marchetti Caterina, Spadaro Francesco Hanno comunicato la loro impossibilità a venire Antonino Calogero e Welldon Estela Assenti: Ferracuti Vincenzo, Giannini Annamaria

  • Il Presidente sintetizza quanto nella Società si è realizzato fino ad oggi e quanto ancora c’è da realizzare, ripercorrendo i punti della lettera inviati a tutti i Soci.

  • Si approfondiscono particolarmente i punti che riguardano l’accreditamento presso il Ministero della Salute e l’organizzazione del Convegno.

  • Riguardo l’inserimento nell’elenco delle Società accreditate del Ministero della Salute, visto che la SIPFo ha gran parte dei criteri richiesti, e, pertanto, si delibera di inserire i pochi requisiti mancanti in Assemblea Straordinaria da indire per modificare lo Statuto.

  • In particolare, la modifica dello statuto comporta l’elencare esplicitamente nello Statuto quanto già comunque di per sé è in atto, essendosi la Società costituitasi come ASSOCIAZIONE ONLUS: pubblicazione di attività scientifica, pubblicazione dei bilanci, regolamentazione eventuali conflitti di interesse, espressa esclusione di retribuzione delle cariche sociali, espressa esclusione per chi fa parte della società a qualsiasi titolo di non aver subito condanne penali passate ingiudicato e la creazione di una Commissione Scientifica.

Riguardo all’organizzazione del Convegno:

  • Caretti propone di organizzare il prossimo convegno a Roma, sottolineandone la centralità e l’importanza di poter coinvolgere importanti attori sociali e istituzionali presenti nella Capitale.

  • Ci si pone tutti il problema della proposta già avanzata da Caterina Marchetti, Antonino Calogero e dal gruppo di Torino di organizzarlo in Piemonte.

  • Caterina Marchetti, come portavoce degli altri, e come Co-organizzatrice insieme a Calogero, si dichiara disponibile a spostare al 2019 il convegno in Piemonte.

  • Carabellese sottolinea l’importanza degli aspetti organizzativi.

  • Caretti ne riconosce la complessità e propone che ad occuparsene concretamente possano essere Ferracuti con il suo gruppo di lavoro, nonché di chiedere la concreta collaborazione di Nicolò, direttore di un DSM di Roma e di tre REMS.

  • Spadaro suggerisce di creare una Commissione Scientifica che si preoccupi di organizzare e curare scientificamente il Convegno.

  • Caretti propone eventualmente di inserire Franco Scarpa nella Commissione Scientifica del Convegno, proposta che viene accettata all’unanimità.

  • Sul tema del Convegno Carabellese, Caretti, Marchetti e Spadaro, concordando sulla necessità di coinvolgere il maggior numero di operatori che lavorano nelle istituzione giudiziarie, penitenziarie, nelle REMS e nei DSM, oltre il mondo accademico, per il momento si sceglie Trattamento e Integrazione. Da individuare ancora i Main Topics. Il Congresso avrà la durata di un giorno e mezzo dalle 12 del giorno 21 Giugno alle 19:00 del 22 Giugno.

  • Per ultimo vengono accettati come nuovi soci Franco Scarpa e Domenico Antonio Guarino.

Sulla base di queste proposte e impegni, il CE si chiude alle ore 14.30

Commentaires


bottom of page